Strudel salato senza glutine con Millefoglie DS

Per tanto tempo ho visto e desiderato di comprare questo prodotto. Ma a seguito di alcune recensioni negative ho sempre rimandato l’acquisto fino a che un giorno ho desiderato fare uno strudel salato senza glutine. I miei amici glutinosi ne parlavano sempre, ed io non avevo mai assaggiato né strudel né torte salate. Quindi mi sono detta: perchè non provare?
Le aspettative erano così basse che non ho fotografato tutto il procedimento, ma solo il risultato finale.

Come ingredienti ho utilizzato:
– funghi champignon
– galbanino
– prosciutto crudo
– aglio
– olio
– sale e pepe
– un tuorlo
Procedimento: Ho saltato in padella i funghi con un pò di aglio e olio. Li ho salati e a fine cottura li ho fatti raffreddare. In una ciotola ho messo i funghi, il galbanino tagliato a cubetti, il prosciutto e li ho amalgamati con un pò di pepe.
La millefoglie Ds l’ho scongelata per tre ore, l’ho distesa, farcita e chiusa a forma di strudel. Una volta chiusa, l’ho spennellata con il tuorlo d’uovo, bucherellato la superficie e messo in forno a 180° (forno ventilato) per 25 minuti.

RISULTATO?
millefoglieDS-glutenfree4youSiete curiosi dell’interno?

millefoglieDS-glutenfree4youPremetto che è l’inizio dello strudel, nel quale c’era poco condimento rispetto alla parte centrale. Ma una volta assaggiato, in pochi minuti io e la mia famiglia glutinosa ce lo siamo divorato!
Il risultato è stato strepitoso!
Come letto nelle recensioni negative, è vero che la millefoglie DS in cottura rilascia molto olio, per queste ragioni vi consiglio di fare come abbiamo fatto noi: una volta terminata la cottura, ci sarà ancora dell’olio sulla teglia, ma non preoccupatevi basterà avvolgere lo strudel con carta assorbente come lo scottex. Cosi facendo toglierete tutto l’eccesso di olio.
In conclusione, le uniche pecche sono: l’olio in eccesso che rilascia in cottura ed il fatto che 250gr sono davvero troppo pochi per un quartetto che ha divorato lo strudel in poco tempo! Diciamo che ci è bastato come antipasto.
La mia famiglia glutinosa mi ha già incentivato per la prossima volta a farne almeno due per volta..e così sarà!
Ultimo consiglio: tre ore non bastano per scongelare la millefoglie. Facendo così, una volta sdrotolata si è rotta. La prossima volta la farò scongelare in frigo per tutta la notte.

Cosa ne pensate? Vi è piaciuto il risultato? Comprereste questa millefoglie? Consigli per il prossimo strudel?
#ditelavostra  #condividete

Annunci

Brownies senza glutine

Cari amici, finalmente eccomi tutta per voi.
La laurea è arrivata, ormai sono una Dottoressa ma siccome le cose in Italia non cambiano neanche quando si diventa dottori eccomi dedicata a voi e ai prodotti senza glutine.
Oggi vi parlo di un dolce veramente squisito. Sono più che sicura che appena lo proverete non potrete farne a meno. Ecco a voi il brownies senza glutine.
Ma cari celiaci, potevo mai non avvalermi di un prodotto gluten free? Chiaro che no. Il brownies è stato fatto con un preparato per torte della marca Pedon.
Adoro questo prodotto non solo perchè è senza glutine e buono, ma anche perchè ha un prezzo decisamente inferiore al target di riferimento (intorno ai 3 euro) ed è reperibile in qualsiasi supermercato.
2014-12-19 11.27.29
Ingredienti:  preparato per tortino al cioccolato ‘Pedon’, 100 ml di acqua, 150 gr di burro, 3 uova, 100 gr di granella di nocciole, zucchero a velo q.b.;
Procedimento: Sbattete le uova in una ciotola.Unite il burro, mescolate ed aggiungete il preparato. Mescolate bene fino a che non si sarà tutto amalgamato e solo dopo aggiungete l’acqua. Incorporate l’acqua al composto ed infine aggiungete la granella. Mette in forno preriscaldato a 160° per 20-25 minuti. Fate raffreddare e cospargete con zucchero a velo.
Il tortino va mangiato freddo, quindi fatelo raffreddare a temperatura ambiente.
Adoro follemente il risultato!
2014-12-19 12.55.27 2014-12-19 12.57.20
Piace molto anche ai non celiaci. E’ un prodotto che si conserva bene anche ai giorni a seguire, l’interno cioccolatoso non si asciuga e la granella in aggiunta rende tutto davvero squisito.
Ve lo consiglio vivamente perchè so che non rimarrete insoddisfatti.
2014-10-21 19.36.48

Nutellotti senza glutine

Oggi a grande richiesta pubblico la ricetta dei nutellotti senza glutine scopiazzata in qua e in là. E’ da oltre 3 settimane che non faccio che vedere pubblicare questi biscotti super golosi, chiamatesi, non so da chi, nutellotti. Potevo non farli anch’io soprattutto dopo aver visto la velocità di questa ricetta?
Ingredienti: 150 gr. di farina, un uovo, 4 cucchiai di nutella, zucchero a velo q.b.
Tempo di cottura: 8-10 minuti a 160° (forno ventilato)
Procedimento: mischiare tutto mettendo le ‘mani in pasta’
2014-12-08 11.58.36Innanzitutto, come vedete nella foto io ho usato la farina della Schar, MixB, quella per dolci. C’è chi ha usato il Mix della Nutrifree ma con questa farina sembra che l’impasto sia più duro da lavorare:l’impasto risultava appiccicoso anche se il risultato è ottimo. Con la farina senza glutine della Schar non ho avuto questo tipo di problema, anzi, se proprio di problema si vuol parlare l’impasto sembrava non legarsi, ma è bastato un cucchiaio di nutella in più per legare il tutto: in un paio di minuti l’impasto è risultato perfetto!
Poi formate delle palline e fate un buco nel centro per mettere a fine cottura altra nutella.
2014-12-13 12.46.02 2014-12-13 12.46.08Infornate con forno pre-riscaldato (ventilato), a 160° per 8-10 minuti.
Allora, vi chiedo di fidarvi di me. Ho già provato a fare i nutellotti la scorsa settimana e li ho bruciati. A 8-10 minuti l’impasto vi risulterà troppo morbido, ma spegnete il forno e lasciati riposare nel forno spento. Piano piano prenderanno la giusta consistenza rimanendo comunque soffici ed appetitosi.  Infine mettete la nutella e spolverate con dello zucchero a velo. Io ho usato quello vanigliato.
Vi posso assicurare che il risultato è ottimo. E’ piaciuto anche ai familiari e amici glutonosi. Mi hanno già richiesto di rifarli prossima settimana ma raddoppiando le dosi.
2014-12-13 13.32.45 2014-12-13 13.32.56 2014-12-13 13.33.14Fatemi sapere le vostre ricette, le vostre impressioni e se anche voi avete provato questa ricetta ormai diffusissima nel web.

Schiacciatine senza glutine in padella con Mix Pane Schar

Cari amici, scusate l’assenza ma forse, ancora non vi ho detto che sono una studentessa universitaria e che per il momento ahimè,sono impegnata a scrivere la tesi. Mi sono ridotta un pò all’ultimo e quindi son immersa in questa ‘impresa da leoni’ !
Nonostante questo ho tante cose documentate per voi, prodotti nuovi, posti dove sono andata a mangiare la pizza e spero di scrivere tutto il più presto possibile ma oggi ho deciso di condividere un lieto evento con voi: ho messo le mani in pasta!

Ebbene si, 12 anni fa quando ho scoperto di essere celiaca la preoccupazione più grande per me e i miei genitori era il pane, in quanto da Italiani e soprattutto da siciliani il pane è l’elemento sempre e comunque presente in casa, ce n’è in abbondanza,per un esercito direi.. per poi farci i crostini, la mollica da impanare o addirittura da mettere come condimento per la pasta.. e chi più ne ha ne metta!
Quando sono andata a cercare del pane senza glutine mi sono messa le mani nei capelli a vedere tutto quel pane surgelato o pieno di conservanti, così abbiamo provato a comprare la macchina del pane,ma niente ci è riuscito.
Così ho ridotto il pane quasi a zero, fino a quando ho scoperto le rosette DS che non sono malaccio.
Ma da quando ho aperto il blog, volevo darmi un tono professionale e quindi perchè non cercare un impasto veloce? un impasto di quelli che se fosse riuscito a me sarebbe sicuramente riuscito a tutti i miei amici lettori?
Eccone uno..
Cercando nel sito della Schar ho scoperto questa ricetta chiamata “pane veloce in padella” che io ho trasformato in schiacciatine, e quando ho visto che l’impasto si staccava dalla ciotola, ed era morbido e gonfiava in padella mi sono emozionata!
Ecco gli ingredienti sani :
250 gr Schar Mix Pane (del costo di 5,30 per una confezione di 1kg)
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
1/2 bustina di lievito
1 cucchiaio di olio d’oliva
100 ml latte tiepido
100 ml acqua tiepida

Procedimento –> Mescolare farina e sale. Disporre a fontana e mettere lievito e zucchero al centro. Versare 1/3 dei liquidi e attendere che il lievito faccia delle bollicine. Aggiungere il resto dei liquidi e l’olio d’oliva; mescolare con le mani fino ad ottenere un impasto che si stacca dalla ciotola.

2014-09-21 18.21.32
Io,appunto,ho usato uno ciotola,quindi non ho sporcato davvero niente, se non la ciotola.
Per comodità alle volte metto il lievito in un bicchierino con l’acqua tiepida e solo dopo lo verso al centro della fontana.
Nel sito c’è scritto di far riposare l’impasto per 10 minuti con un panno umido; dopo formare la forma che si vuol dare,disporlo sulla carta da forno leggermente infarinata ed attendere altri 10 minuti in un luogo caldo.
2014-09-21 18.32.05
Infine cuocerle in padella , 3-4 minuti per lato!

2014-09-14 17.43.52

Allora, personalmente l’impasto lo preparo la mattina per la sera o per il pomeriggio, purtroppo non mi ha mai lievitato e non mi è mai aumentato di volume ecco che qui chiedo consiglio a voi, le ho provate di tutte, da un panno umido, a metterlo in frigo, a lasciarla nel forno spento. Ma niente..
Nonostante questo l’impasto è risultato morbidissimo al tatto, ho fatto delle schiacciatine ed infine ho trovato utile il commento di qualche ragazza che consigliava di mettere il coperchio in quanto il vapore aiutava a far gonfiare le schiacciatine, e così è stato. Ovviamente la padella deve esser super calda.
2014-09-21 18.44.19
C’è chi,inoltre,le ha cotte in forno, io ancora non l’ho provato in quanto le ho trovate super gustose già così, le mangio con dell’olio sopra, olio ed origano, con i salumi ed anche con la nutella!
Insomma, per le esperte e per chi non lo è come me, vi posso assicurare che questo è un gioco da ragazzi tanto da poterle fare anche quando manca del pane in casa, sono super veloci e super buone!
2014-09-21 19.18.15

Ultimo consiglio, mangiatele calde, il giorno dopo sono immangiabili e dopo qualche ora perdono la morbidezza originale.
E voi cosa mi consigliate?
A presto e fatemi sapere come è andato l’esperimento.
2014-09-21 19.09.41

 

Pesto di fagiolini con spolverata di pinoli

Come avrete capito dai vecchi post , non sono  una cuoca e quindi il blog non è finalizzato a narrarvi le mie ricette, soprattutto in quanto,ricette non ne faccio!
Mangio cose semplici o se mi voglio sbrigare uso una di quelle salse buitoni. Spero che tutti gli amanti della cucina non inizieranno ad odiarmi, dopo aver letto questo.. ma potrei farmi perdonare narrandovi una ricetta super veloce!
Ebbene si,mia mamma è spuntata a casa con 750 gr di fagiolini e mi ha detto :veditela tu come cucinarli!
Io che di passione per la cucina ne ho,ma che tempo non ne trovo mai,mi sono subito immaginata la mia adorata food blogger Chiara Maci che parla sempre di ‘salsine'(con la sua ‘s’ del tutto bolegnese) e de suoi mille consigli veloci che sentivo nel programma ‘Cuochi e fiamme‘ .. Ecco che grazie a Lei,al programma e alle ricetta in qua e in là che ho trovato su internet,mi sono armata di pentole e padelle!
Ingredienti:
350 gr di fagiolini
3 cucchiai di olio d’oliva
1 manciata di parmigiano
5-6 foglie di basilico
sale e pepe qb
20 gr di pinoli + 10 gr per guarnizione
1 cipolla piccola
1 aglio

Procedimento (super veloce) : ho pulito i fagiolini,li ho bolliti in acqua salata per  20 di minuti. Nel frattempo in padella ho messo dell’olio e soffritto dell’aglio e cipolla,nel quale ci ho scottato i fagiolini una volta lessati. Li ho lasciati in padella per 15 minuti,ho tolto l’aglio e un pò di cipolla in  eccesso e li ho messi nel frullatore con i restanti ingredienti : basilico,parmigiano,pepe ,20 gr di pinoli ed un mestolo di acqua di cottura.
Grossolanamente,al coltello ho tagliato i restanti 10 gr di pinoli,e ualà il piatto è pronto!

La pasta che ho usato sono le penne rigate della Barilla,ovviamente senza glutine. Questo tipo di pasta voglio recensirla in un post a parte,vi accenno solo che,come sempre,i minuti di cottura sono errati.
Invece che 10 minuti,come scritto sulla scatola,ce ne vogliono 7 per avere una pasta al dente!
Buon appetito!